Stiamo aggiornando l'archivio, verrai rimandato al sito precedente.

Chiudi Prosegui

Storie dalla notte dei cento anni

A- A+ 

La bella addormentata di Tahar Ben Jelloun e altre fiabe dal Marocco
raccontate da Chiara Carminati e Gianluca Magnani
per Thesis/Dedicafestival

Una principessa vittima di incantesimo, imprigionata in un sonno lungo cent’anni, due bambini portati a perdersi in mare e ritrovati da un pescatore, una regina madre acida e crudele che assolda un orco per uccidere la bellissima nuora... in un’unica, sorprendente trama Tahar Ben Jelloun intreccia i fili di fiabe conosciute e sconosciute, con linguaggio ironico e inaspettato. Le sue parole saranno l’occasione per partire in viaggio nelle fiabe del Marocco, sorelle delle nostre nella grande famiglia dell’immaginario mediterraneo, in compagnia della voce narrante di Chiara Carminati e delle fantasie musicali di Gianluca Magnani.

 

Chiara Carminati
scrive e traduce libri per bambini e ragazzi, e conduce laboratori e incontri di promozione della lettura presso biblioteche, scuole e librerie. Specializzata in didattica della poesia, tiene corsi di aggiornamento per insegnanti e bibliotecari, in Italia e all’estero. Collabora con illustratori e musicisti in spettacoli e laboratori creativi tratti dai libri che scrive. Tra gli ultimi libri pubblicati: Parto (con Massimiliano Tappari, Panini), Belle Bestie (con Altan e Giovanna Pezzetta, Panini), L’estate dei segreti (Einaudi Ragazzi), Mare (Rizzoli). Nel 2012 ha ricevuto il Premio Andersen come “Miglior Autrice”.

Chiara Carminati >>

 

Gianluca Magnani
musicista diplomato in chitarra classica all’Istituto Tonelli di Carpi, conduce laboratori musicali in nidi, scuole dell’infanzia e scuole primarie. Affianca alla didattica un’intensa attività concertistica di musica contemporanea e suona in gruppi rock. Ha dato vita con il gruppo “I Flexus” a Mille papaveri rossi, La storia del rock e, in collaborazione con Alessia Canducci, a E per questo resisto.

 

Domenica 16 marzo 2014 ore 11.00
Convento di San Francesco
Ingresso libero