Stiamo aggiornando l'archivio, verrai rimandato al sito precedente.

Chiudi Prosegui

Biografia

A- A+ 

Luis Sepúlveda nasce a Ovalle, in Cile, il 4 ottobre del 1949. Fin da giovanissimo partecipa molto attivamente al movimento popolare che porterà Salvador Allende alla presidenza cilena. Dopo il colpo di stato del 1973 è arrestato e imprigionato nel carcere di Temuco, dal quale viene liberato grazie ad Amnesty International.

A partire dal 1977 viaggia in diversi paesi dell'America latina e nel 1980 si stabilisce in Europa. Vive prima ad Amburgo, poi a Laufenburg, quindi a Parigi, per approdare infine a Gijón, in Spagna. Nel 1989 il suo libro Il vecchio che leggeva romanzi d’amore, ambientato nella selva amazzonica, diventa un successo internazionale, seguito da altri romanzi e racconti che hanno incantato generazioni di lettori e sono stati tradotti in 48 lingue. Oltre agli innumerevoli premi ottenuti in diversi paesi, ha ricevuto la laurea honoris causa dalle Università di Tolone e di Urbino, ed è Cavaliere delle Arti e delle Lettere della Repubblica Francese.

 

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE

  • Il vecchio che leggeva romanzi d’amore
  • Il mondo alla fine del mondo
  • Un nome da torero
  • La frontiera scomparsa
  • Patagonia Express
  • Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare
  • Incontro d’amore in un paese in guerra
  • Diario di un killer sentimentale
  • Le rose di Atacama
  • Raccontare, resistere (con Bruno Arpaia)
  • L’ombra di quel che eravamo
  • Ritratto di gruppo con assenza
  • Ultime notizie dal Sud (con Daniel Mordzinski)
  • Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico
  • Ingredienti per una vita di formidabili passioni
  • Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza
  • Un'idea di felicità (con Carlo Petrini)
  • Trilogia dell’amicizia
  • L’avventurosa storia dell’uzbeko muto
    (Edizioni Guanda)

Sito della Casa Editrice Italiana >>