CLOSE

DEDICA FESTIVAL - P. IVA 01510360934

Anatomia di una scomparsa

A- A+ 

Lettura scenica dall’omonimo libro di Hisham Matar
drammaturgia e regia di Mario Perrotta
con Mario Perrotta

Il giovane Nuri conosce già la perdita. La morte della madre lo lascia solo, a dieci anni, con un padre potente ed enigmatico. Due anni dopo incontra Mona, bellissima, e nella prima fitta di desiderio che lo assale crede di poter colmare il suo vuoto. Ma la ragazza preferisce all’adorazione del dodicenne il fascino del padre. E quando diventa la matrigna anziché l’amante, in Nuri si rinnova la perdita. Perché suo padre non si fa da parte? Quando in una notte di dicembre l'uomo scompare veramente, Nuri dovrà però sperimentare anche la colpa per quel desiderio profetico, elaborarla e imparare a conviverci. Inizia un percorso tra i luoghi dove il padre ha vissuto per trovare qualcosa che lenisca il dolore.


Mario Perrotta
Autore, regista e interprete, è nato a Lecce nel 1970. Scrive e interpreta per radio e televisione e pubblica per Fandango Libri e Terre di mezzo.
Con lo spettacolo Italiani cìncali (2003) viene segnalato tra gli artisti più interessanti della sua generazione. Tra gli altri riceve: il Premio Hystrio alla drammaturgia 2009 con Odissea, il Premio Speciale Ubu 2011 con la Trilogia sull’individuo sociale, il Premio Ubu come Miglior attore nel 2013 per Un bès – Antonio Ligabue e il Premio Hystrio Twister 2014 come Miglior spettacolo dell’anno. Il suo progetto triennale su Antonio Ligabue ha ottenuto il riconoscimento di evento di interesse nazionale dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Premio della Critica 2015 dell’Associazione Nazionale Critici di Teatro e il Premio Ubu 2015 come Miglior progetto artistico. Nel 2015 il dittico dedicato alla Grande Guerra è stato scelto da Radio3 per commemorare il Centenario della Prima Guerra Mondiale. Milite Ignoto – quindicidiciotto è stato tra gli eventi ufficiali del Centenario scelti della Presidenza del Consiglio dei Ministri e finalista ai Premi Ubu 2015 come Migliore novità italiana.
Nel 2016 debutta Lireta – a chi viene dal mare (progetto Versoterra), finalista come Miglior progetto artistico ai Premi Ubu 2017. Nel triennio 2018-2020 è impegnato nella trilogia In nome del padre, della madre, dei figli, dedicata alle famiglie millennial. Lo spettacolo In nome del padre è stato finalista ai Premi Ubu 2019 come Migliore nuovo testo italiano.

 

Mercoledì 11 marzo – ore 20.45
Pordenone – Convento San Francesco
Ingresso (posto numerato): €10.00