SELECT `contenuti`.`titolo`, `contenuti`.`testo`, `contenuti`.`creato_il`, `contenuti`.`allegato`, `categorie`.`alias` AS aliasCat FROM `contenuti` LEFT JOIN `categorie` ON `contenuti`.`id_categoria` = `categorie`.`id` WHERE `categorie`.`alias` = 'libri' AND `contenuti`.`alias` = 'dedica-a-antonio-tabucchi' AND `contenuti`.`attivo` = '1' AND `contenuti`.`id_lingua` = '1'

I Libri Di Dedica

CLOSE

DEDICA FESTIVAL - P. IVA 01510360934

Dedica a Antonio Tabucchi Back >>

ESAURITE LE COPIE IN VENDITA SU QUESTO SITO, LA MONOGRAFIA PUO' ESSERE CONSULTATA O PRESA IN PRESTITO PRESSO LA BIBLIOTECA CIVICA DI PORDENONE.

Scrivere è come voler fermare nell'istante della scrittura una domestica eternità che ci portiamo in tasca.

Il testimone di "Dedica" passa da Dacia Maraini ad Antonio Tabucchi ed è la scrittrice che "scrive" al collega per ricordare l'amicizia che li lega. Si apre così la monografia "Dedica a Antonio Tabucchi", a cura di Claudio Cattaruzza. Segue un saggio-intervista di Carlos Gumpert, "La letteratura come enigma ed inquietudine", nel quale lo studioso spagnolo conversa con Tabucchi su "il mestiere di scrivere", "infanzia e vocazione", "la penisola iberica", "muse assenti, muse presenti", "l'officina dello scrittore", "temi e personaggi", "una scrittura postmoderna".
Seguono gli interventi di Luciana Stegagno Picchio "C'era una volta un piccolo naviglio", Remo Bodei "Giochi proibiti. Le 'vite parallele' di Antonio Tabucchi", Remo Ceserani "Il filo dell'orizzonte: è Luino o Duino il luogo dove andare?", Bruno Ferraro "Antonio Tabucchi: il fascino della finzione e la fantasia narrativa".
Le testimonianze sono quelle di Davide Penati "Zattere e meduse. Per Antonio Tabucchi", Carlo Feltrinelli "Antonio Tabucchi è un amico", Jorge Herralde "Aix-en-Provence: un altro omaggio a Antonio Tabucchi", Inge Feltrinelli "Due parole su Antonio". Concludono la monografia gli apparati bio-bibliografici con teatrografia e filmografia.

a cura di Claudio Cattaruzza
Pordenone, 2001
(pp. 240, foto b/n, € 5,00)